• Chiara Albanese

SORRIDERE È IL SEGRETO PER ESSERE PIÙ FELICI

Quando sorridere può rendere più felice voi e chi vi circonda






Qualcuno vi ha mai detto sorridi e sarai più felice? Un consiglio a chi si è svegliato col piede sbagliato: “Stampatevi un sorriso in faccia e vedrete che tutto andrà meglio”.

Non è solo il classico rimedio della nonna, ma già ben prima che lei nascesse le tradizioni induiste e buddhiste conoscevano la magia del sorriso. Chi di voi pratica la meditazione lo saprà già, per chi non ha ancora provato sappiate che una delle prime cose che si fa quando si medita è iniziare a sorridere.

Sorridere ci apre e rende disponibili, rilassa i muscoli e ci illumina letteralmente il viso. Se pensiamo ai giorni nostri, gli studiosi del sorriso e di ciò che lo rende speciale non mancano. Le ricerche sulle emozioni, infatti, non si contano, prime tra tutte quelle che descrivono le espressioni facciali quali veicoli di emozioni che si è scoperto essere universali. Le espressioni di gioia, di paura, di disgusto, di tristezza, sorpresa e rabbia sono cioè riconoscibili da tutti in ogni luogo della terra. Esse sono così comuni perché la loro prima funzione è trasmettere quel tipo di emozione. Ma non ci si ferma qui: oltre a una funzione comunicativa, esse contribuiscono all’esperienza soggettiva dell’emozione e possono persino accendere la prima miccia che fa scattare l’intero circuito emotivo. Questo attraverso un processo chiamato feedback facciale secondo il quale si ipotizza ci sia una diretta connessione tra espressione ed emozione provata.


Non c’è esempio più chiaro della pratica: provate voi a sorridere per diversi secondi. Vi sentite più felici? Ora provate a mettere il broncio sul vostro viso. Vi sentite tesi o nervosi? Fatelo anche davanti ad uno specchio e osservate le differenze. Il vostro sorriso vi ha contagiato?

Mantenetelo e uscite di casa per regalarlo anche a qualcun altro, farà sentire meglio voi e chi incontrate.





14 visualizzazioni